Benvenuto! Richiedi subito la Tua Fidelity Card!
Non ci sono prodotti nel carrello
Prodotti
GNOCCHI
8.75 €
CAVATELLI
3.50 €
MALTAGLIATI
7.20 €
TAGLIATELLE
7.20 €
ORECCHIETTE
3.50 €
I Dolci Tipici del Carnevale Emiliano-Romagnolo
I Dolci Tipici del Carnevale Emiliano-Romagnolo

 

Cos’è il Carnevale?

La parola “Carnevale” sta letteralmente a significare “eliminare la carne” (dal latino carne levarem), cioè il periodo in cui le persone si preparavano al digiuno della Quaresima finendo tutta la carne che avevano in casa. Questa almeno, era la parte religiosa del vecchio Carnevale. Vi era poi la parte che riguardava gli eccessi, che ricorda tanto la versione odierna, fatta di festeggiamentimascherescherzi e burle grandi abbuffate.

Le Grandi Abbuffate

Quando pensiamo al Carnevale moderno, pensiamo a carri allegorici, feste in mascheracoriandoli e dolci. Tanti, tanti dolci. Soprattutto per gli adulti che, non travestendosi o giocando con stelle filanti come una volta, hanno un solo modo per festeggiarlo: mangiando i suoi dolci tipici. Ogni regione di Italia ha le sue tradizioni, a volte persino i singoli paesini, e ognuno di loro offre un dolce diverso, o a volte lo stesso dolce ma con un nome diverso.

C’è però un ingrediente speciale che accomuna tutti i dolci carnevaleschi di Italia: l’olio per friggere. Partendo dai Krapfen in Alto Adige, alle Fritelle nel mantovano, agli Arancini nelle Marche, fino alle Teste di Turco della Sicilia; nessuno si salva dalla padella di olio bollente. Il tutto poi solitamente accompagnato da una spolverata di zucchero a velo e voilà: il dolce è pronto!

I dolci Ferraresi

Ferrara non si è sicuramente tirata indietro; anche lei ha una ricca tradizione di dolci fritti di Carnevale. 

L’evergreen delle tavole carnevalesche sono senza dubbio i Crostoli, il cui nome è conosciuto solo nella provincia di Ferrara e nel Veneto; a Bologna, ad esempio, diventano le Sfrappole, in Liguria si trasformano in Bugie e nel sud si fanno chiamare Chiacchere. Il punto è uno solo: con qualunque nome voi le conosciate, il Carnevale non sarebbe lo stesso senza di loro!

Non vengono risparmiate neanche le classiche tagliatelle all’uovo, un tipico e apprezzatissimo primo piatto dell’Emilia Romagna, solitamente servito con un buon ragù; in questo periodo di festa persino loro non possono sfuggire alla pentola piena di olio bollente e ad una bella spruzzata di zucchero a velo, diventando così le Tagliettelle dolci di Carnevale.

A far loro compagnia troviamo anchei Tortelliovviamente fritti, e con un ripieno che non è più composto di ricotta e spinaci o zucca, ma di crema pasticcera, di marmellata, di cioccolato o addirittura di mostarda, a seconda dei gusti.

Insomma, in questo periodo dell’anno, ogni dieta è bandita!

I festeggiamenti

I dolci sono solo un contorno di tutti gli sfizi e divertimenti che il Carnevale di Ferrara e provincia può offrire. Tantissimi sono gli eventi che riempiono la città e i suoi tanti paesi. Carri allegorici bellissimi sfilano a Cento, a Ravalle, a Copparo e persino a Comacchio dove potete trovare le “barche allegoriche” che sfilano direttamente sull’acqua; e mentre girate per i paesi, non esitate ad assaggiare ogni tradizionale dolcetto!
 

Se vi trovate da queste parti, fate un salto a Il Tortellino Ferrarese per assaggiare i nostri Crostoli, e magari portarvi via gli altri squisiti prodotti tipici del territorio che offriamo!