Benvenuto! Richiedi subito la Tua Fidelity Card!
Non ci sono prodotti nel carrello
Prodotti
CAVATELLI
3.50 €
GNOCCHI
8.75 €
MALTAGLIATI
7.20 €
TAGLIATELLE
7.20 €
Come conservare la Pasta Fresca
Come conservare la Pasta Fresca

Avete comprato/preparato troppa pasta fresca e non sapete qual è l’opzione migliore per conservarla? 

Ci sono 2 tipologie di persone: quelle che sanno cucinare e amano preparare personalmente la pasta fresca, e quelle che reputano di non avere particolari capacità culinarie e che preferiscono comprarla già pronta. 

I primi, gli appassionati di cucina, sapranno che la preparazione della pasta fresca è un processo che richiede un importante impiego di tempo. Se si vogliono fare le cose fatte bene bisogna impegnare almeno un paio d’ore e per questo motivo si tende sempre a preparare molteplici porzioni di pasta, in modo da poterne usufruire in più volte.

Per i secondi, invece, che si affidano ai professionisti della pasta, è importante sapere come poter conservare i vari chili di prodotti comprati dal fidato negozio di pasta fresca del paese, per poterli poi tirare fuori all’occorrenza per stupire gli ospiti.

Andiamo a scoprire qual’è il metodo migliore per conservare la nostra pasta fresca e soprattutto, mantenere intatta la sua qualità e freschezza.

Si può congelare la pasta fresca? 

La riposta è semplice: Assolutamente si! Sono tante le cucine professionali che utilizzano questa pratica, in quanto è possibile conservare un gran quantitativo di pasta fresca senza che perda il suo indistinguibile sapore

Il congelamento è un metodo di conservazione applicabile ad ogni tipo di pasta fresca, che sia essa ripiena, all’uovo o senza uovo. È importante ricordare però che solo la pasta fresca cruda può essere congelata, mentre quella già cotta potrà essere riposta in frigo e consumata il giorno seguente e non oltre.

Qual è il procedimento da seguire? 

Se il tipo di pasta che volete conservare è lungo, come ad esempio le tagliatelle, allora dovrete disporle in modo da formare dei piccoli nodi, adagiandola sopra ad una teglia preventivamente coperta con della carta da forno. Fate attenzione che i nidi di pasta non siano a contatto fra loro, o rischierete che al momento dello scongelamento siano tutti attaccati, rendendovi impossibile separarli.  

Dovrete poi mettere la teglia nel congelatore per almeno due ore, il tempo che si congeli la pasta. Una volta appurato lo stato di congelamento, vi basterà prelevare la teglia dal forno e inserire i nidi di pasta all’interno di sacchetti da congelatore, avendo cura di sigillarli con uno spago o con il filo di ferro che trovate all’interno della confezione. 

E per la pasta ripiena? 

Che si tratti di pasta ripiena o di pasta corta, il procedimento da seguire è sempre lo stesso. Dovrete disporre la pasta su di una teglia, avendo cura di tenerla a distanza e inserirla poi all’interno del congelatore. Una volta congelata, vi basterà quindi riporla all’interno di sacchetti per il gelo ed ecco che la pasta sarà pronta per essere conservata. 

Come cuocere la pasta congelata? 

Se la pasta fresca presente nel vostro freezer sta per superare i 3 mesi di congelamento, è arrivato il momento di cuocerla. La procedura di cottura è sempre la seguente: mettetela in una pentola piena di acqua salata portata a bollitura, attendete che questa venga a galla, scolatela e servitela. Non preoccupatevi se inizialmente, appena tolta dal freezer, la pasta risulterà attaccata, poiché una volta buttata in acqua provvederà a separarsi da sola. 

Vi consigliamo perciò il congelamento della pasta fresca come un buon metodo per conservarla e averla sempre pronta da gustare quando la voglia compare o quando ospiti inattesi suonano il campanello. 

 

Non hai tempo di preparare la tua pasta fresca, ma non vuoi rinunciare a questo piatto tipico della cucina italiana? Noi de Il Tortellino Ferrarese spediamo i nostri prodotti in tutta Italia! Ordina il tipo di pasta fresca che preferisci e te la faremo arrivare direttamente a casa. Contattaci per ricevere maggiori informazioni!